PEPPA MARRITI BAND
- ROCKARBRESH -

   E' senz'altro un capolavoro l'ultima compilation "ROCKARBRESH" dei Peppa Marriti Band. Non seguendo molto la musica per questione di tempo, sinceramente non conoscevo la Band e il loro tipo di musica. Dopo aver ascoltato il loro CD, devo dire di essere rimasto piacevolmente sorpreso di aver scoperto un gruppo che non ha assolutamente nulla da invidiare a quelli di "successo". La loro musica coinvolgente gi dal primo ascolto, grazie agli strumenti utilizzati nell'esecuzione dei brani e, soprattutto, alla loro esaltante musicalit. Per noi arbresh, in particolare, l'opera assume un sapore particolare in quanto nei testi, ottimamente combinati con la musica, sono fedelmente rappresentati i valori delle nostre tradizioni. E' una compilation destinata agli amanti della buona musica, arbresh e non, in cui si evidenzia la professionalit di un gruppo che potrebbe arrivare molto in alto. Questo il mio augurio rivolto ad una band seria che merita molto di pi e invito i giovani, a cui piace il bel rock, di godere della loro musica.

Cliccare sul titolo per
 sentirne l'anteprima

Cliccare sul titolo per
 leggere il testo
  1. E para  
  2. Ohj Manu Chao!  
  3. Nj petrt  
  4. Rajta
  5. Shk mb shpi baby
  6. Vjersht
  7. Nat-dit
  8. Vjte
  9. Shahli
  10. Rrini mir se jam e vemi

Per saperne molto di pi visitate il sito web

 

E para

Vemi shk tu e knduer
vemi pr para jo t halmuer
e penzmi vaisat tona
t shkrt na qanjen dhe nga mbrma

Gjimn dheu tndet dialli
dejti illavur sht si qialli
ma na vemi tu e knduer
vemi pr para jo t halmuer

Ktu nng qeshmi, nng mallkmi
presmi dheun e kndmi
ktu nng qeshmi, nng mallkmi
pit me mall duat arvmi

Gjith njij herje lart tek qialli
nd mest revet lhet dialli
gjith njij herje bashk me diallin
gjith na shomi dheun i riItalen.

La prima (Canzone sullemigrazione)

Andiamo compagni cantando
Andiamo avanti senza rimpianti
Pensando alle nostre donne
Che piangono la nostra sorte ogni sera

Tuona la terra, si muove il sole
Il mare impazzito come il cielo
Ma noi andiamo avanti cantando
Andiamo avanti senza rimpianti

Qui non ridiamo, non bestemmiamo
Aspettiamo la terra e cantiamo
Qui non ridiamo, non bestemmiamo
Pieni di amore vogliamo arrivare

Allimprovviso su nel cielo
Tra le nuvole nasce il sole
Allimprovviso insieme al sole
Tutti noi vediamo la nuova terralItalia.

 

   
Ohj Manu Chao!

Ohj Manu Chao knd me ne
ohj Manu Chao knd me ne se kam vemi pr kt dhe

se kam vemi e kam kndmi
ktre gjind vemi e omi
se ki dhe sht e vds
bashk me spernzet e neve t shkret
t shkret te zmra,... t shkret te kryet
t shkret te zmra... pa kumbanj
t shkret te zmra,... t shkret te kryet
t shkret te zmra ...pa kumbanjpa kumbanj...

Fitat ben te ki mot
Kossova e vds pit me lot
dimri e hin dal e dal
e njter vit e shkn pa fjal
njter vit e shkn pa frym
pr t bsen e dashurm
moj e bukura More
si t leva u m s t pu m s t p

Ajri fryn ka kt ruha
gjegj dhi korsa nj mrr kriatra
hpet nj der tek nj katq
del nj burr e m thot mot!
ki moti vres, dimri fort
tek nj kandn rrimi m ngroht
e shkmi mtin me nj qelq vr
e shllmj nj vjersh pr njter gjellpr njter gjell

Gjku jon u shprsh te dhu
me kulltren e t kshtut
gjuha Arbresh sht e vds
e na pr shkt shllmj nj vjersh

si t leva u m s t p.....t p.....t p.....

Ohj Manu Chao!

Oh Manu Chao canta con noi
Oh Manu Chao canta con noiperch dobbiamo andare per questo mondo...

dobbiamo andare e dobbiamo cantare
alle persone che incontriamo
che questo mondo sta morendo
insieme alle speranze di noi poveri
poveri nel cuore, poveri in testa
poveri nel cuore senza compagnia
poveri nel cuore, poveri in testa
poveri nel cuore senza compagniasenza compagnia

in questa stagione cadono le foglie
ed il Kossovo sta morendo in un lago di lacrime
mentre linverno piano piano sta arrivando
ed un altro anno sta passando senza parole
un altro anno sta finendo senza respiro
per la fede nellamore
oh mia bella Morea*
da quando ti ho lasciato non ti ho pi vistano, non ti ho pi vista

Il vento soffia forte per questi vicoli
Senti una moltitudine di bambini arrivare di corsa
si apre la porta di uno scantinato
si affaccia un uomo e mi dice: che tempo!
Questo il tempo del vino, linverno rigido
in una cantina stiamo al caldo
passiamo il tempo bevendo un bicchiere di vino
gridiamo un vjersh per unaltra vitaper unaltra vita

Il nostro sangue si sparso nel mondo
assieme alla cultura delluomo
la lingua Arbresh sta morendo
e noi per dispetto cantiamo un vjersh

Da quando ti ho lasciato non ti ho pi visto pi visto pi visto!!!

 

   

Nj petrt

Nj petrt shllon pika gjk
sht e vdes
ja shkrhtin me nj shkuptt

Vete e vien ivetim si nj qen
mosnjer m
do t rrir bashk me tij

Mos na l..mos na l

J, ki dhe nng vln m farigj
i pisrar si zogu pa jm

Mos na l.mos na l

Nj karnivall, nj karnivall
qndroj ivetim, qndroj pa fial
moti u vr
e ti nng vullaren m
mosnjer m do t rrir bashk me tij

Mos na l..mos na l!!!

 

Uno Sparviero

Uno sparviero sanguina
sta morendo
gli hanno sparato

Vai e vieni solo come un cane
e nessuno pi
vuole stare ancora con te

Non lasciarci non lasciarci

No, questo mondo non ha pi valore,
triste come un uccello che ha perso il nido

non lasciarci non lasciarci

Quel carnevale, quello stupido
rimasto solo, senza parole
il cielo si coperto di nuvole nere
e tu non puoi volare pi
nessuno vuole stare pi con te

Non lasciarci non lasciarci!!!

 

   
Rajta

Rajta ndr qiell e pe si vejin ret
asht vete malli im tu e llvur trut
rajta mb truell e pe krmin tim
e thash ohj mo, u se mndinj m
j j m, u se mndinj m

Ohj Zo, ku je ti te ki nat, jam mbrik
e shh si i be ksj kitarr, ndhem pik
ohj Zo, ku je ti te ki nat, bine fis
ps j j m, ...u se mndinj m
jo jo m, ...u se mndinj m

Se vete tu e thnur se ti e di kush je!!
se j j m, u se mndinj m...
ohj j m, ...u se mndinj m
u se mndinj m !!!

Ho guardato

Ho guardato in cielo ed ho visto come correvano le nuvole
Cos va il mio amore che ha perso la ragione
Ho guardato a terra ed ho visto il mio corpo
ed ho detto oh! madre, io non c la faccio pi
nonon ce la faccio pi

Oh Signore, dove sei stanotte? Sono ubriaco
Vedi come suono questa chitarra, mi sento vecchio
Oh Signore, dove sei andato stanotte? Fammi parlare,
perch no, noio non c la faccio pi
no.non ce la faccio pi

Tu vai dicendo in giro che chiss chi sei!!
Ma io non pi, io non c la faccio pi
...oh no,...non piio non c la faccio pi...
io non c la faccio pi!!!

 

   
Shk mb shpi baby

Shk mb shpi baby
T thash shk mb shpi
Mos m bj marionta
O kam t tqjinj me shkafta

Nga t thash baby
T thash se u b hera
Ki fest nj mushar
E pra u frnua dhe vera

Ma u ng dua t mbjidhem mb shpi
U dua t rri njter cik ati
Ma u nng mbjidhem mb shpi
Me nj animall i zi si j ti

Ma ruaj sa lluhrnjra
duen t lunjen me tija
Ma jan propriu tabonjra
Par kan e shhen me mua

Arrvi Xhiunni
Mbriak e dhe a si nj lluhra
Tha Ndon do t lue?
Me nj grusht e ulja mb truell

E ven vajanet si bresher
E festa u animar
Kush luen me nj si i fritur
E kush me nj krah t ar

Ndonta u trmb
E zu e u spandikar
I thash shk mb shpi baby
Shk mb shpi e vullr
Vullar! Vullar!

 

Fila a casa, baby!

Fila a casa, baby!
ti ho detto: fila a casa
e non farmi tutte queste smorfie,
o dovr prenderti a schiaffi!

Vieni ti ho detto, Baby
Ti dico che si fatto tardi
Questa festa un vero mortorio
ed finito anche il vino.

Ma io non voglio andare via,
io voglio restare qui ancora un po,
e poi non mi va di tornare a casa
con un rozzo animale come te!

Ma tu guarda quanti avvoltoi
che vogliono ballare con te,
sono proprio dei cretini,
prima dovranno vedersela con me.

arrivato anche Giovanni,
ubriaco come un avvoltoio,
ha detto: Ndon, vuoi ballare?
con un pugno lho steso a terra!

I pugni turbinano come grandine,
e la festa si fatta interessante;
c chi balla con un occhio nero,
e chi con un braccio rotto

Ndontta a questo punto si spaventata,
ed ha cominciato ad agitarsi,
le ho detto: Fila a casa, baby!
Fila a casa e vola!!

   
Vjersht

Ohj fest e madhe sht tek Shqipera
ohj fest e madhe sht tek Arbera
ohj fest e madhe sht tek gjitona
ohj fest e madhe sht ka Shn Sofa

Kisha nj zmer e ti mall me more
nan ti ke di e u i zu jam pa fare

E bkur si ti vash nng nd njter
ne nd katnd ne Maq e ne Shn Mter

Doja t mirrje nj e t me avallrje
e pra kit zmer time t me qiahrje

U t doja tij e ti vajte me njter
u qndrva i vtim e ti dhe u shallrte

si kam e bnj pa tij!!!

Canti tradizionali

Oh! Festa grande che c in Shqipera
oh! Festa grande che c in Arbera
oh! Festa grande che c nel rione
oh! Festa grande che c a S. Sofia

Avevo un cuore e tu amore me lo hai rubato
adesso tu ne hai due, ed io povero, neanche uno

Bella come te, ragazza, non c nessuno
ne in questo paese, ne a Macchia ne a S. Demetrio

Vorrei che ne prendessi uno e me lo garantissi
e poi questo mio cuore me lo piagassi

Io amavo te e tu sei andata con un altro
io sono rimasto solo e tu ti sei anche divertita

come devo fare senza te!!!

 

   
Nat-dit

Sonde gj arvn
ka qielli arvn
ylzit si nj drit
bnjen nten dit

Ajri nng sht i fort
fort kndnjen zoqt
nng mosnjer
jemi vet u e ti

Fismi nj cik na t di
te ki nat-dit
ngasmi bashk tek udha
ti je nj drit pr mua

Oh ! Gj arvj
te ki nat arvj
nj shpirt i mir
mbrnda zmres tim

Fismi bashk u e ti
lumi fort u e ti
kndomi bashk na t di
nng na ndan mosnjer....j mosnjer...

Notte-giorno

Questa sera arriva qualcosa
arriva dal cielo
le stelle sono come una grande luce
e rendono giorno la notte

Il vento dolce
e gli uccelli cantano forte
non c nessuno
siamo soli io e te

Parliamo un po noi due
in questa notte-giorno
camminiamo insieme lungo la strada
tu sei come una luce per me

Oh! Qualcosa arrivato
in questa notte dal cielo sceso
uno spirito buono
dentro il mio cuore

parliamo assieme io e te
balliamo forte io e te
cantiamo insieme noi due
non ci divider nessunono nessuno

 

   
Vjte

Vjte te ki qiell
e s t pe
ti vjte!
qelle poezen
e s k m pen
ti vjte!

Vjte, ti ike e u s t pe. s t pe m!!

Sei andata

Sei salita in cielo
e non ti ho visto
.sei andata!
hai portato con te la poesia
e non hai pi pene
.sei andata!

Sei andata, tu sei andata via e non ti ho visto non ti ho pi visto!!

 

   
Shahli

U zgjova somenat e ish e bij shi
te kriet kam nj dardh e m mbullin syt
mbjeth ata cinxul, pra vete pi
ki rrok mbullitur nan zgjonj gjitonin

Pellegr, kallaru at
se kam qinj nj birr o d
mm arsr kam soment
bm kt piaxhr nj mos qikarem ndat shtrat!

Hapet nj finester e nj tip m thot kj ful?
je srrt oj juhall si kur jan e thernjn nj pul
kallaru t thash hap barrin oj capl
se nd m xhiraren brutu t virinj xhi si nj cop ndul!

Dita ime dihet sembre ksht
te nj barr hinj, ka njeter dal
vete Morot e pra ngjtem Krua-mal
ecinj gjith kt ruha si nj cop shahl
ndhem si nj pil nd mest shm pal
e nga nj m prpiqet m thotpapahal!

Ai tip ngish barristi pra tha se ish shum njhere
ndtu mbjdhem mb shpi, vete zienj dy v
tu e ngar m pret dhen nj bob mae e zez
ngllu kjo jurnt mu dii si porkari e zez....Hatz ktj!

Ndrrova udh e pra shkova ka nusja ime
jurnata u b m e bukur nng tundet nj qime
busrta e pra srrta nuziatlen time
xheshur duelli nj tip m tha: do shklur frmen?


Nuziat kallaru at, se kam t frinj nj si o dy
mm rraxhx kam soment
me kt karnivll kisht m bje kt shkt
e jan shtatme kt karnivll jan shtat

Hual mbidha bishtin sot vajta luc
tu e ngar gjith njij herje m zgjdhet nj kpc
iambikva e penxva: komb, je pit rrux
te mazni mbijdhem, vete frihem si nj vux!

Sdita ime ng ndrrn sembre ksht
te nj barr hinj, ka njeter dal
ecinj gjith kt ruha si nj cop shahl
ndhem si nj pishk te nj bob suvl
e nan thamni nd pishku mnd bhet ngjal
Ngjal!....Shahl!....Papahl!..........Shahl!!!!!!!!

Lo Sciacallo

Mi sono svegliato stamattina e pioveva
in testa ho ancora la sbronza di ieri
raccolgo questi quattro stracci e vado a bere
ma sto cretino ancora chiuso e ora sveglio tutto il vicinato;

Pellegr, muoviti, scendi ad aprire il bar
che devo bere un paio di birre,
mamma che sete ho stamattina,
fammi questo favore senn muoio!

Improvvisamente si apre una finestra ed un tipo mi dice: cos sto casino?
Stai strillando come se scannassero una gallina
Ti ho detto di scendere e di aprire il bar, imbecille,
che se mi incazzo veramente ti appendo proprio come un salame!

Le mie giornate sono tutte cos
In un bar entro e dallaltro esco
Vado a Moroiti e poi salgo fino a Kroi Mali
Giro per tutte le vie del paese come uno sciacallo
Mi sembra di essere come un boccino in mezzo alle altre bocce
E tutti quelli che mi incontrano dicono.Pappagallo!

Il tipo della finestra non era il barista e poi ha detto che era ancora presto
Quasi quasi vado a casa a farmi due uova bollite
Camminando mi attraversa la strada un grosso gatto nero
Questa giornata iniziata proprio uno schifo.pussa via!

Ho cambiato strada e sono passato dalla mia fidanzata
La mattinata diventata pi bella e tranquilla,
ho bussato e ho chiamato la mia Nunziatella
mi ha aperto la porta uno completamente nudo
e mi ha detto: Vuoi che ti strozzi?

Nunziat, scendi immediatamente che devo gonfiarti un occhio
Mamma mia che rabbia stamattina
Anche questo cretino doveva immischiarsi
E sono sette.con questo sono sette!

Ho raccolto la coda e ho pensato oggi non giornata
Mentre cammino allimprovviso mi si slaccia una scarpa,
sono inciampato ed ho pensato: Comp, sei arrugginito
e meglio che vado a casa a gonfiarmi come una botte!

La mia vita disgraziata sempre cos
In un bar entro e dallaltro esco
Giro per tutti i vicoli come uno sciacallo
Mi sembra di essere un pesce in una grande onda,
e ora ditemi se un pesce pu diventare anguilla.

 

   
Rrini mir se jam e vemi

Rrini mir se jam e vemi lule
se na gzar dat ju lremi

Se sot sht nj dit gazmrlule
dhndrri e nusja na vn kurr

Se nusja sht nj vashez e mirlule
sht Arbresh e jo lt

Se dhndrri sht nj trm hadhjrlule
a nusen e mban mb dor
 

Arrivederciche noi ce ne andiamo

Arrivederci che noi ce ne stiamo andandofiore
Poich vogliamo lasciarvi contenti

Che oggi un lieto giornofiore
Si scambiano le corone, il fidanzato e la sua sposa

Che la sposa una buona ragazzafiore
Albanese e non Italiana

Che lo sposo un bel giovanefiore
e porta in braccio la sua sposa.

 

ALTRE CANZONI DELLA ROCKBAND
Dheu im

Ki dheu im
me dh mma me tten
pr nj 100 vit

U ja j bilve tim
pr njter 1000 vit

U kt jam e rri
kt bnj vren e valt
pr shpn

U kt dat vdes
tu e rjtur dallin
hin prpa res

mmshtrngm

La mia terra

Questa la mia terra
me lha data mia madre e mio padre
per 100 anni

Io glie la do ai miei figli
per altri 1000 anni

Io qui vivo
qui faccio il vino e lolio
per la casa

Io qui voglio morire
guardando il sole che tramonta
dietro una nuvola

mammastrngimi

 

   
Diamandi & Kusendni

Lal Luxhni m tha nj prrallez e re
Mikandni i vllau nj her kish di q
jaj thojn diamndi e kusendni
hlqin m fort, m fort se treni
m fort se treni

Punj ghith dten tu e shlluer vav
pra prhin tek nj stal me nj cik biav
jaj thojn diamndi e kusendni
hlqin m fort, m fort se treni
m fort se treni

Lal Luxhni m tha:" pmi nj qelq ver
se shllem pak djers pr kit dhe
nan moti shkj nng di kam bnj
nip ki jku nan vete bn
nan vete bn
nannannan vete bn..."

Diamandi & Kusendni

Zio Luigi mi ha raccontato una nuova favola
suo fratello Domenico-Antonio una volta aveva due buoi
si chiamavano Diamandi e Kusendni
tiravano forte, pi forte del treno
pi forte del treno

Aravano per tutto il giorno, sbavando
poi si riposavano in una stalla con un po di biada
si chiamavano Diamandi e Kusendni
tiravano forte, pi forte di un treno
pi forte di un treno

Zio Luigi mi ha detto:beviamoci un bicchiere di vino
perch ne abbiamo versato di sudore per questa terra
ora il tempo passato non so che fare
caro nipote questo il gioco
adesso non c niente da fare
adesso non c niente da fare